Close

Una grande esperienza di vita per la propria crescita personale

Prima di partire per un lungo periodo all’estero, lontani dalle famiglie e dagli amici più cari, non è raro nutrire dei dubbi su ciò che ci aspetta, in un ambiente del tutto nuovo in quanto ai costumi di vita (non solo scolastica), immaginando le iniziali difficoltà di comprensione linguistica.

Niente paura, l’esperienza del metodo Schooldreamers ci dice che sono gli adulti ad avere più timori, mentre i figli sono generalmente più coraggiosi e determinati. In ogni caso, preferiamo rassicurare sia gli studenti che intendono partecipare all’anno all’estero (mettendoli in contatto con gli ex-studenti che hanno già vissuto sulla propria pelle questa meravigliosa esperienza), sia i genitori, che potranno dialogare liberamente, prima e dopo la partenza, con l’organizzazione e con la host family prescelta.

Ogni esperienza è soggettiva, unica e irripetibile: non bisogna dare per scontato che tutto quello che è successo agli altri schooldreamers accadrà anche a voi, perché ogni studente è diverso dagli altri, e vive le proprie emozioni secondo la propria cultura familiare ed i costumi sociali tipici della città di provenienza.

Molti, all’arrivo, provano uno stato di leggera confusione, specie nella prima settimana, per la differenza di cultura e di modi (in ogni caso, gli irlandesi sono molto gentili e calorosi, mentre gli inglesi sono più spicci ma sempre cortesi).

L’euforia iniziale per il nuovo ambiente aiuta certamente ad instaurare rapporti con ragazzi di altre culture, e non sarà così difficile entrare nel cuore di compagni e compagne di classe già affiatati: grazie alla curiosità che susciterete, sarà facile stringere amicizia con il compagno o la compagna che  poi faranno da “ponte” per tutti gli altri.

L’impatto con il contesto delle grandi città irlandesi e inglesi è forte: si rimane colpiti dalla sensazione di ordine che città come Dublino o Londra (e ancora di più le piccole città al di fuori dalle capitali) trasmettono al visitatore. Come in Italia, anche nei piccoli centri dei territori anglosassoni i ritmi di vita sono del tutto diversi rispetto alla grande città.

Ma qual è la maggiore diversità tra gli studenti italiani e quelli inglesi o irlandesi?

In Irlanda e Regno Unito c’è un profondo senso di appartenenza dello studente alla propria scuola, testimoniato dalla uniforme con i colori del brand scolastico. In Irlanda molte secondary school sono per sole ragazze o per soli ragazzi; questa divisione di genere risponde ad un preciso metodo didattico, che non prevede distrazioni durante le lezioni. Le scuole miste, però, vanno prendendo sempre più piede.

schooldreamers-logoCertamente l’organizzazione e l’impiego della tecnologia facilitano sia il lavoro di classe che quello di gruppo. Si studia passando poco tempo sui libri, senza prestare eccessiva attenzione all’esposizione dei contenuti ma a ciò che si è concretamente imparato. Per ogni materia gli studenti cambiano aula, e durante la lezione non è ammesso l’uso dei cellulari né alcuna forma di distrazione.

Le scuole straniere, rispetto a quelle italiane, offrono la possibilità di costruirsi un programma personalizzato, e materie che noi consideriamo di scarsa rilevanza hanno lì lo stesso valore di una lezione di letteratura.

Gli insegnanti, generalmente, sono molto giovani e coinvolgenti. Sono esperti in accoglienza, ed usano modi informali, amichevoli e cooperativi, sono sempre pronti ad aiutare e sollecitano a parlare liberamente delle difficoltà e dei problemi. Se prendi un voto insufficiente, ci tengono a farti recuperare.

Gli orari vanno generalmente dalle 8:45 alle 15:45, con due pause ricreative di circa 20 minuti ciascuna. Molti dei compiti vengono svolti durante l’orario delle lezioni, ma in vista dei test (tutti scritti, nessuna interrogazione in cattedra !) è necessario impegnarsi anche a casa per superare le prove.

In definitiva, ci si adatta presto e si fa amicizia subito. Ricordate che è bene parlare il più possibile la lingua straniera, ma certamente incontrerete molti vostri connazionali che, come voi, staranno vivendo questa fantastica avventura.

"... Sognavo di andare a Dublino per il quarto anno di liceo, ma i miei genitori non potevano permetterselo. Poi ho conosciuto Schooldreamers e con una cifra accessibile ho coronato il mio sogno. Essere una Exchange Student ha cambiato la mia vita ed il mio modo di vedere il futuro..."

Adriana
AdrianaStudentessa

Meravigliosa vacanza studio a Dublino con School Dreamers. Competenza, professionalità, esperienza, passione, trasparenza: sono queste le qualità che fanno di School Dreamers la migliore agenzia per viaggi studio. Dopo aver contattato diverse organizzazioni, spesso molto care e poco trasparenti, ho conosciuto School Dreamers grazie ad ulteriori ricerche. È stato amore a prima vista!

Peppe
PeppeStudente

School Dreamers è una organizzazione davvero efficace, senza di loro non avrei mai pensato di potermi permettere un soggiorno scolastico semestrale. Le persone che ci lavorano sono cortesi e sempre disponibili per consigliare la scelta migliore 😁
Dublino aspettami!

Angela
AngelaStudentessa
SCARICA BROCHURE SCHOOLDREAMERS
WhatsApp chat